Cura delle patologie prostatiche

L’attività dell’equipe diretta dal Dott. Angelo Porreca pone particolare attenzione alla diagnosi e alla cura delle patologie prostatiche. L’ipertrofia prostatica benigna (IPB) e il carcinoma prostatico vengono trattate attraverso le tecniche meno invasive e tecnologicamente più avanzate attualmente disponibili.

Tra le dotazioni tecnologiche di ultima generazione di cui si avvale l’équipe per il trattamento della patologia prostatica si riscontrano in particolare:

  • il Robot Da Vinci Si
  • il laser ad Holmio da 100w
  • l’Ablatherm per gli ultrasuoni focalizzati ad alta intensità
  • la Risonanza magnetica prostatica con diffusione e spettroscopia con colina

In particolare il robot chirurgico Da Vinci Si, realizzato dall’azienda Intuitive, viene utilizzato per eseguire gli interventi di Prostatectomia radicale robotica mini-invasiva. Il robot Da Vinci Si  il sistema chirurgico più evoluto al mondo. Permette di eseguire mediante accesso laparoscopico un intervento mini-invasivo offrendo numerosi vantaggi rispetto alle tecniche tradizionali: visione tridimensionale magnificata (migliorata fino a 15 volte rispetto alla normale visione dell’occhio umano), significativa riduzione delle perdite ematiche e del dolore post operatorio, minime ferite chirurgiche, degenza ospedaliera più breve, celere ritorno alla normale attività quotidiana. Questi vantaggi si traducono nel raggiungimento di ottimi risultati funzionali e terapeutici in molti interventi urologici e in particolare nella prostatectomia radicale.

La prostatectomia radicale robotica rappresenta oggi l’intervento più eseguito per il trattamento del cancro della prostata. Negli Stati Uniti, infatti, oltre l’85% del tumore della prostata è trattato con questa metodica.

La crescente diffusione di tale tecnica è determinata dall’approccio mini invasivo (ridotte incisioni addominali), da movimenti più delicati con l’ausilio dell’endo-wrist (meccanismo che riproduce gli stessi movimenti del polso umano), minori perdite ematiche e dolore post operatorio (la maggior parte dei pazienti non necessita di analgesici dopo l’intervento), degenze più brevi (in media 3 giorni) e un più rapido recupero della funzione erettile e della continenza.

Le tecniche mini-invasive per il trattamento chirurgico dell’ipertrofia prostatica benigna e del carcinoma prostatico

La significativa esperienza accumulata dal Dott. Porreca gli consente di eseguire interventi chirurgici mini-invasivi e procedure diagnostiche di alto livello per il trattamento di dell’ipertrofia prostatica benigna e del carcinoma prostatico. Grazie a questa esperienza il Dott. Porreca ha ottenuto, e continua a ottenere, risultati scientifici apprezzati a livello internazionale. Per questo la sua equipe si concentra soprattutto nell’esecuzione delle seguenti procedure:

Cliccando sui link corrispondenti si ottiene una descrizione dettagliata e altro materiale informativo sulle singole procedure.

Counseling andrologico e infermieristico pre-operatorio

L’attività dell’equipe si avvale di un approccio integrato medico-infermieristico. L’equipe è in grado di fornire un servizio di Counselling e di riabilitazione andrologica post-operatoria e di Counselling infermieristico pre-operatorio dedicati ai pazienti sottoposti a interventi chirurgici sulla ghiandola prostatica.

Ponendo al centro dell’attenzione il paziente con patologia prostatica, un ulteriore aspetto sviluppato dall’equipe è il counseling andrologico e infermieristico. Ogni paziente sottoposto ad intervento per patologia prostatica esegue un consulto andrologico e infermieristico dedicato. Il consulto andrologico permette al paziente di chiarire tutti i dubbi riguardo al suo attuale e futuro stato di salute sessuale in relazione alla sua patologia prostatica e all’intervento di cui necessita. Il consulto infermieristico gli consente di avere tutte le informazioni relative alle problematiche peri e post-operatorie associate ad interventi sulla prostata, risolvendo molti dubbi pratici che spesso spaventano il paziente solo perchè non adeguatamente chiariti.

Ambulatorio per la riabilitazione andrologica post-operatoria

Tutti i pazienti sottoposti ad intervento di prostatectomia radicale robotica, oltre al follow-up oncologico, vengono sottoposti ad uno specifico iter di riabilitazione post-operatoria che permette ai pazienti di riprendere un’attività sessuale dopo l’intervento robotico. Un andrologo in un ambulatorio specialistico dedicato accompagna il paziente operato nel percorso di ripresa della funzione erettile attraverso una serie di strategie terapeutiche e comportamentali.

Lascia un commento